PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Fortuna

Nessuno parla alla Fortuna
C'è chi la trova subito
o dopo un lunghissimo viaggio
o non la trova mai
ma chi la vede rimane
quasi sempre a guardarla
senza parole.

Tu sei amica della Fortuna.
Mi hai insegnato
a bisbigliarle dolci parole
e a vedere i suoi bei occhi verdi
che viaggiano alla velocità del vento
e la sua chioma d'oro
errante cometa.
Addolcisce l'orgoglio sapere
che quando la chiamano nei Carmina Burana
lei è qui con te
e sorride di gusto
a pensare che proprio
Nessuno la capisce.
"Mi confondono con ciò che è
Primordiale
Mi hanno tolto la parola
bendato gli occhi
ma io sono un inizio"

E chi parla alla Fortuna
è come volesse un po' per sé
la sua festa mobile
non desiderando poi
altro.

 

1
1 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 09/11/2013 09:31
    La fortuna in versi meditati e trasmessi con l'acume di chi insegna i passi de la vita... FANTASTICO ROBERTO...
  • Caterina Russotti il 09/11/2013 06:33
    La Dea bendata che ogni tanto bussa alle porte della nostra vita... A volte in modo sfuggevole.. Ma è sempre pur bello accoglierla... Stupenda
  • Raffaele Arena il 08/11/2013 22:55
    Raffinata considerazione con citazioni incantevoli. Per riportar terra terra questa poesia che apprezzo di cuore, vien di dire: la fortuna, dea bendata, aiuta tutti almeno una volta nella vita per dar un occasione di felicità, l'altra parte della medaglia invece ci punzecchia troppo spesso.

1 commenti:

  • Eugenia Toschi il 09/11/2013 09:08
    La felicità , la fortuna esiste... però difficile vederla... viaggia spesso nell'oscurità.
    Bella poesia Roberto. Buon weekend.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0