PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Dalia

Candida pelle di luna
capelli sinuosi
mossi dal vento come fossero spighe di grano
bocca, che a guardarla mi ricorda un bocciolo di dalia sul punto di schiudersi...
I tuoi occhi, cosa farei per ammirarli di nuovo
il colore ancora oggi è un mistero per me...
potrei perdermi nel guardarli
e mai riuscirei a ritrovarmi.
Occhi così, mai incontrati
trafiggono il cuore come pugnali
lasciando ferite indelebili
che mai rimargineranno.

 

0
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0