PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Terra per la resurrezione

Tu che conosci tutto di me
e sai delle mie dipendenze,
a Te nulla posso nascondere.
Spero che il giorno in cui
sarò costretto ad abbandonare
queste sembianze non abbia un sussulto
di ribellione ma che con Amore
Ti restituisca il mio corpo e la mia Anima.

 

0
3 commenti     5 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

5 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 22/11/2013 19:13
    Prima saremo terra per i ceci, come dicono a Roma, e poi per la resurrezione. In questa realtà lasciamo tutto noi stessi, con le nostre dipendenze, con le nostre incapacità, con le paure.
  • Roberto Moschino il 14/11/2013 11:03
    In pochi versi hai fatto giustizia della teologia del" Dio nascosto". È lì come un faro che lamina di luce e getta nell'ombra il nostro navigare sul mare dell'esistenza. Dio vede l'uomo, l'uomo vedrà Dio nell'offerta escatologica.
  • Giulia Aurora il 11/11/2013 23:01
    una devozione nuova carica di speranze ed amore inusuale e bellissima
  • Caterina Russotti il 10/11/2013 17:11
    Mi affiderò a Te, che già conosci i miei limiti... Nulla avrò da nasconderti... Il mio corpo e la mia anima saranno tue... Bella, davvero bella.
  • Anonimo il 10/11/2013 15:01
    Si può disconoscere l'arrendevolezza di un uomo che si fa forza a mantenere le sue promesse? Apprezzo i tuoi propositi "poetici".

3 commenti:

  • Alessandro il 10/11/2013 22:34
    Un dialogo a tu per tu con l'eterno enigma. Piaciuta
  • anna marinelli il 10/11/2013 16:17
    Lui, Il Padre conosce tutto di noi eppure non ci priva della sua eredità... ciao Fabio.
  • Anonimo il 10/11/2013 12:53
    toccante e tanto bella un bacio gentile fabio

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0