username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Comunicazione Muta

Cade a terra un cumulo di macerie,
è l'ora dei mancati respiri,
è l'ora delle parole schiacciate,
dei versi confusi tra i detriti.

Legami carnali un po' più forti
garantiscono una comunicazione migliore
quando si tratta d'accettazione,
di comprensione,
di perdonare.

Condizione di fastidiosi rumori
che trovan soluzione solo nell'unione
tra mutismo
e comunicazione non verbale.

 

2
2 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Caterina Russotti il 11/11/2013 10:42
    Quando un gesto, vale più di mille parole... Brava
  • Anonimo il 11/11/2013 09:49
    non sempre servono parole per comunicare... sguardi, respiri, sospiri, contatti... ci sono innumerevoli linguaggi che ci permettono di farci "sentire"... molto bella
  • Alessandro il 10/11/2013 22:30
    Parole schiacciate da una sassaiola, soffocate da una slavina. Ci chiudiamo in noi stessi, comunichiamo quasi come automi, in base a impulsi elettrici.

2 commenti:

  • Fabio il 19/11/2013 23:36
    ho vissuto questa esperienza, quando i gesti e gli sguardi, salvano i momenti, ci aiutano a interagire, dove le parole sono soltanto rumori di scarsa qualità... come al solito, lettura apprezzata.
  • karen tognini il 10/11/2013 17:57
    Molto bella.. tra le righe di un amore silenzioso... e si fa pace tra le coccole...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0