PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Le Filippine

Serpe fuit,
che la donna
ammaliò
e a lo peccato
portò,
e costei
non più pura e casta,
lo su' omo
ne lo stesso abisso
trascinò,
e questo fuit
lo male
non cancellato,
et in forma
di vento flagello
su la gente
ancor si versa.

 

0
0 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Alessandro il 10/11/2013 22:24
    Una strage dopo l'altra. Possiamo andare sulla Luna, ma non salvare i nostri fratelli da certi eventi. Non ancora.
  • Rocco Michele LETTINI il 10/11/2013 18:54
    Una fantastica e diligente poesia postata con acume e stile...

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0