username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Anime in braille

Vaga l'amore cieco
tra le pagine scomposte del tormento.
Percorre di dita e spasimo ogni riga
frugando fra le parole ed i pensieri
(trombamici)
alla ricerca dello stesso sentimento.
Non parole
ma squallide espressioni algebriche
l'amore cieco trova,
algide di calcoli messi tra parentesi
che han per risultato
l'apertura delle palpebre.

 

2
1 commenti     4 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

4 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Giulia Aurora il 11/11/2013 21:56
    questa aridità che si veste di voglie egioche e ci rende deserti d'anima bellissima sempre notevole questo autore
  • Caterina Russotti il 11/11/2013 08:25
    Un'amore cieco, dove i l sol sesso non porta ad aperture sentimentali... stupenda.
  • Alessandro il 10/11/2013 22:27
    Anime che rimangono cocciutamente cieche e si relazionano attraverso il contatto puramente fisico, forse timorose di aprirsi più in profondità. Ottima e azzeccatissimo il titolo.
  • Rocco Michele LETTINI il 10/11/2013 20:26
    Una foto d'amore nitidamente riuscita... Mirabile ne la sua matematica sequela...

1 commenti: