accedi   |   crea nuovo account

Facile a pelo d'acqua

Come il colore degli occhi,
posarsi facile a pelo d'acqua,

mente a fondo
pesante quanto il mondo,

e l'assurdo si sfoglia tra le pagine quotidiane
e si fa seduto tranquillo chiamandosi normale.

Ma proprio quando la norma è male
che la paura perfino dovrebbe tremare
invece d'andare onda fra quelle buie del mare.

 

0
1 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Caterina Russotti il 11/11/2013 08:10
    Una società la nostra, ormai priva di valori... Dove anche le quotidiane assurdità divengono normali. Piaciuta ed apprezzata.

1 commenti:

  • Anonimo il 11/11/2013 08:48
    L'ultima strofa dovrebbe davvero far tremare la nostra attuale società...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0