accedi   |   crea nuovo account

Oltre L'alba

Oltre L'alba.

Nel Silenzio Della notte,
che va Oltre L'alba.
Dalle persiane socchiuse,
Nella buio della stanza,
Intravedo le prime luci.
Crogiolandomi ancora,
Sul letto disfatto,
Trattengo la visone di te.
Breve la notte che,
Frettolosa svanisce,
Dando luce al mattino.
Lacrime sgorgano silenziose,
Mentre le labbra insistenti
Pronunciano il tuo nome.

 

0
1 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Caterina Russotti il 11/11/2013 13:07
    Un letto disfatto da un sogno d'amore... E il desiderio che non fosse solo un sogno... Bella complimenti

1 commenti:

  • bruno guidotti il 11/11/2013 15:01
    La tua poesia si ispira con rime dolenti ad un incontro il quale svanisce con il sorgere delle prime luci. E ciò che resta è solo rimpianto e tristezza. Una storia che non avrà mai fine.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0