PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Su cristalli

Su cristalli poco trasparenti
fra sere fiacche
si tingono i venti fermi
fra loro raminghi ed effimeri

Legati fra loro,
al longherone d'unico tetto
a sostenere ogni cosa al mondo

Accantono il soffio
insonnolito fra l'assillo
e come falda remissiva netto
quella scaglia di rugiada
che straripa di sogno

È vento che mostra
l'ordinaria danza
il giungere delle cose
immaginate e mai pronunciate
umili e fallaci e
rimestate fra loro a
risorte nel domani e negli occhi

 

0
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0