PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Lenta rovina

Semplici miraggi tallonati
colano ira e vanagloria

Nella fenditure degli spiccioli
attendono l'occasione
che appiana e spiega
e risolve la vita tua.

Aspettando che il conto
si presenti, più avanti.

Ed anche l'ultimo abbia
il suo mattino di fama

Quando ogni cosa è persa
ti trastulli tra i chiaro scuri reali
per vivere nell'abisso scuro

Suggendo mozziconi di sigaretta
e boccali colmi.

Passioni dense di fandonie
indirizzate alla testa
a tirarsi dietro la vita
tra menzogna e bicchieri di vino.

Imprecando, sopra ogni cosa
persuaso d'essere bersaglio
per non ammettere d'essere aguzzino
di te stesso
Devastando l'esistenza in un lento
distrugge la vita
in una lenta rovina

 

2
1 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 13/11/2013 14:40
    Un acuto per denunciare "il tutto che non va"...
    Non ci restano che semplici miraggi fluenti ira e vana gloria... che devastano solamente l'esistenza in una lenta rovina... LODEVOLE SEQUELA...

1 commenti:

  • Anonimo il 13/11/2013 17:33
    Bella poesia-denuncia, condivisa in pieno Giulia.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0