PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Dodici

Volevo donarti il mio cuore
ma tu non l'hai voluto.
L'hai gettato via
senza curartene
quasi fosse una carta sporca
un oggetto come tanti
come un oggetto che acquistiamo
e quasi ne perdiamo memoria.
Gettato lì, dove nessuno può arrivare
dove nessuno potrà recuperarlo
dove nemmeno io stesso potrò
confinato per sempre nell'abisso oscuro dello sconforto.
Ora ne sono privo...
come farò a sopravvivere senza?
Nessun dottore mi trapianterebbe un nuovo cuore
perchè sa che ricascherei nel desiderio di fartene dono.

 

0
2 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Caterina Russotti il 14/11/2013 00:01
    Amare qualcuno e non essere corrisposti.. porta allo sconforto.. Bella

2 commenti:

  • loretta margherita citarei il 14/11/2013 05:07
    ma vale la pena amare così chi non ci ama? piaciuta
  • Alessandro il 14/11/2013 00:14
    Un circolo vizioso di autodistruzione, di doni rifiutati, anche a costo della vita. Bella

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0