PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

È giunta l'ora

Orchi senza cuore si aggirano per le stanze dei palazzi
Le loro unghie uccidono più della lama del boia
Sguazzano nel nostro sangue e negano la povertà
Violata libertà la nostra, se proviamo a rialzarci
Osservati, umiliati e sputati sulle nostre mani tese
Italia ridestati!

 

0
1 commenti     4 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

4 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 14/11/2013 17:01
    Un incisivo inno affinché l'Italia si desti, per riconquistare la dignità politica e sociale, persa già da parecchio tempo. Testo piaciuto ed apprezzato!
  • Rocco Michele LETTINI il 14/11/2013 15:49
    Un acuto che merita di essere ascoltato...
    Mirabile la chiusa: Italia ridestati!
  • Anonimo il 14/11/2013 14:20
    Credo che tu non ti riferisca a " Forza Italia"..., anche se merita la palma della vittoria per avere stuprato la bella signora Italia.
    Un forte proclama per poter risorgere ancora.
    Bravò!
  • Caterina Russotti il 14/11/2013 12:56
    Dovremmo fare come i genitori della mia generazione... Che lottarono per creare un futuro migliore ai loro figli. Oggi noi, invece rimaniamo fermi e inermi mentre vengono distrutti l'Italia e la dignità del suo popolo. Bravo poesia apprezzata.

1 commenti:

  • Anonimo il 14/11/2013 16:05
    Sono molti gl'Italiani immaturi... che ogni tanto s'innamorano di qualcuno basandosi su elementi ben poco seri e così rovinano poi il nostro Paese, per tanti e tanti anni schiavo di poteri nefasti... o di gente inetta che cura solo facciate senza nulla di serio dietro!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0