accedi   |   crea nuovo account

Ventata di primavera

È Novembre,
la pioggia scende picchiettando
sui vetri della finestra.

Il cortile è vuoto,
i bambini sono a scuola
e si ode il soave cinguettio dei passerotti.

Un anziano sul suo balcone,
scruta il cielo pumbleo
fitto di nuvole,
... mentre dai comignoli
il fumo esce per confondersi con il cielo.

Un leggero soffio di vento
smuove i rami del grande abete
che maestoso domina il cortile.

Tutto tace...
e gli uccelli danzano leggiadri e felici,
unici padroni di quel cielo.

Cadono le ultime foglie
color rosso porpora aggrappate
ai rami degli aceri ormai spogli,
creando macchie di colori nel prato.

Scende la pioggia picchiettando
sui vetri della finestra...

L'anno vecchio sta per finire
e l'acero si prepara per l'inverno.

Cadono le ultime foglie...

Ed io mi sto godendo una ventata di primavera.

L'ultima,
... prima che la neve soffice arriverà.

Ed allora,
sarà di nuovo poesia.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

7 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 20/11/2013 07:29
    La tua poesia, sembra la scena di un bellissimo film.
    Veramente bella.
    Mi piace molto il tuo stile, forse perchè... abbiamo lo stesso sentire. Viva la semplicità Caterina.
    Complimentissimi!
  • Don Pompeo Mongiello il 16/11/2013 11:18
    La stessa percezione che ho avuto io oggi e me la sto godendo seduto in una panchina e a riflette ad una mia prossima. Complimenti!
  • Anonimo il 16/11/2013 11:13
    Una poesia che non dipenderà certo dal tempo o dalle stagioni, ma dalla tua capacità di coglierne l'essenza, stupendoti in continuazione.
    Berllissima!
  • Anonimo il 16/11/2013 08:48
    Versi diaristici dell'anima che raccontano il sentire dell'autrice nell'istante in cui viene sfiorata da una metaforica VENTATA DI PRIMAVERA, ornata da pensieri poetici.
  • Anonimo il 16/11/2013 08:29
    La purezza della poesia non ha bisogno di ornamenti, si adorna nel tuo testo della bellezza descrittiva che i tuoi occhi sanno regalare. Brava!
  • Auro Lezzi il 16/11/2013 08:04
    Kati non c'è bisogno di primavera per la tua poesia.. Ci doni il sorriso con la tua semplicità descrittiva durante tutto l'anno.
  • Rocco Michele LETTINI il 16/11/2013 08:02
    Fotogrammi mirabilmente ripresi... zoommate di nitidezza che ammaliano il cuore...
    UNA CHIUSA SUPREMA...
    SARA' DI NUOVO POESIA: ASPETTARE LA PRIMAVERA PRIMA CHE LA SOFFICE IMBIANCHERA' GLI SPAZI TERRENI...

15 commenti:

  • giuliano lazzarini il 09/02/2014 13:26
    una poesia che si legge tutta d'un fiato. e il finale dice tutto per chi ama la poesia. complimenti...
  • Fabio Mancini il 21/11/2013 15:34
    Belle e romantiche atmosfere. Ciao, Fabio.
  • Giulia Gabbia il 20/11/2013 10:34
    un poetare originale degno di un vero applauso
  • Alessandro il 19/11/2013 22:36
    Forse anche il verso, come lo stelo, prima o poi rifiorisce a passo con le stagioni. Bella
  • Caterina Russotti il 19/11/2013 19:49
    Grazie di cuore a tutti per i vostri gentili commenti...
  • Fabio Mancini il 19/11/2013 19:27
    Sempre brava a poetare. Un sorriso gentile, Fabio.
  • Emiliano Francesconi il 19/11/2013 15:21
    Brava, sembra di starci dentro a questo magnifico paesaggio che e, pura poesia per il cuore!!!!!!!!!!
  • Nicola Lo Conte il 19/11/2013 12:06
    Bella poesia... coinvolgente e capace di creare morbide immagini...
  • Anonimo il 19/11/2013 05:48
    Una mirabile pennellata pittorica sul mese di novembre. Mi è molto piaciuta
  • Giulia Aurora il 18/11/2013 15:20
    La neve e la sua magia in un quadro d'autunno fatto col pennello fino
  • adry il 18/11/2013 12:54
    Bellissima poesia, emozionante. Complimenti.
  • Gianni Spadavecchia il 18/11/2013 06:26
    Allora, in quel momento, sarà di nuovo poesia, ancora poesia.
    Come questa tua che hai condiviso con noi.
    Ottima!
  • Anonimo il 16/11/2013 13:12
    Hai saputo farci respirare primavera anche a novembre. Grazie.
    Dolcissima come sempre.
  • Deliziosi versi che inebriano gli animi e i cuori e regalano serenità e pace nell'incanto armonioso della natura. Davvero apprezzata e molto gradita.
  • Anonimo il 16/11/2013 09:38
    capacità dell'autrice, di far percepire nel leggere le sue opere le proprie emozioni " son lacrime di emozione"

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0