accedi   |   crea nuovo account

Che ne sai

Che ne sai del creato
di quella settimana di magia
frutto della parola di DIO:
del giorno della notte
degli astri del firmamento
della terra del mare dei monti
dell'andare del fiume del vento
dei boschi e degli uccelli,
infine in un atto di follia
idolo sacro di speranza
la creazione dell'uomo
a Sua immagine e somiglianza.

Che ne sai degli anni
che hanno maturato il deserto
e dilavato goccia a goccia
fino a incupire aridi
e rocciosi nelle viscere della terra
e il tempo soffiare come un drago,
nell'incalzare delle fiamme e del fumo
la ricerca di un antro dove riposare.

Che ne sai di un futuro
contro un cielo annuvolato
intessuto di pioggia e di luce
dove ogni spiraglio
oramai brace del passato
consegni i nuovi vapori,
mentre l'occhio sfoca infinito
l'orizzonte si sgrana tra i piedi
ogni chicco di riso una spina
marcito nel pantano del cuore.

 

0
1 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 16/11/2013 17:27
    Lo scorrere de la vita in una toccante e profonda realtà... Considerevoli versi saggiamente forgiati... IL MIO ELOGIO E LA MIA BUONA DOMENICA...

1 commenti:

  • Caterina Russotti il 16/11/2013 11:58
    Ogni attimo di vita, racchiuso dentro un cuore... E ciò che doveva essere un germoglio è divenuto... Spina per il cuore... Triste e malinconica poesia.. Profonda e suggestiva nelle sue immagini. Bella

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0