accedi   |   crea nuovo account

L'istante everso

Rovescia le ore
sopra a questo letto
e fruga nell'involucro del tempo
se tante volte
qualche minuto in più
fosse rimasto dentro.
Dal canto mio
dal mio silenzio
scardino i secondi condivisi
fatti brillare
da brividi e parole.
Non mi sei mai abbastanza,
non mi sei mai stanchezza,
non mi sei mai arrivo ne partenza.
Non mi sei mai...
ma sei presenza
anche se non lo sai.

 

0
1 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Caterina Russotti il 18/11/2013 18:20
    Momenti che coinvolgono corpo e anima... tanto da desiderare che il tempo non passi mai... Bella complimenti
  • Alessandro il 18/11/2013 15:50
    La fame quasi insopportabile di un minuto in più di quella magia, lasciando il letto a fatica. Bella
  • Giulia Aurora il 18/11/2013 15:13
    Un gioco di parole che riempe il mondo ed il cuore uno stile di quest'autore sempre incisivo e sorprendente

1 commenti: