PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Bolle di sapone

Siamo il frutto di un albero
il seme di una spiga
lo sbadiglio dell'aurora
il passo di una nuvola
lo smarrimento di un attimo
la violenza di un uragano
l'epopea di un racconto.

Siamo la scoperta della scienza
l'evoluzione della natura
la bioetica del futuro
la curiosità degli astri
la catena di molecole
la sinfonia della materia
l'assemblaggio del caso.

Noi viviamo nel tempo
ma non siamo il tempo,
viviamo nello spazio
ma non siamo lo spazio,
viviamo sotto le stelle
ma non siamo le stelle
viviamo nell'eco di Dio
ma non siamo divini.

La miseria dell'uomo
è la grandezza del creato.

 

1
1 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 21/10/2016 16:42
    Perchè ci hai abbandonati? Nonostante tutto io vado avanti lo stesso.
  • Caterina Russotti il 18/11/2013 18:56
    Siamo piccolo cosmo inserito nella grandezza del creato... Un po', come una goccia in un oceano... Ma senza di noi... Che sarebbe il creato? Bella
  • Anonimo il 18/11/2013 17:58
    Siamo poca cosa, eppure siamo anche tanto. Forse ci manca una sana coscienza del nostro essere!

1 commenti:

  • Alessandro il 18/11/2013 16:03
    Distico finale dal sapore quasi profetico.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0