PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Fiammiferi dei mali

Sei brocca di Terra,
cotta tra le mani dei secoli, i tuoi granelli,
perfetta nel pongo delle tue rocce
hai il senso dell'artista,
gocce su gocce piovono i tuoi consigli,
unica la tua vista
prima blu poi verde e bruna,
rimanendo rossa nelle tue lingue
che di fuoco han sancito
eruzioni di fortuna,
il volere dei tuoi venti
tormenti poi soffi di sereno.

Malgrado noi, fiammiferi dei mali
soli animali spenti dal veleno.

 

3
2 commenti     4 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

4 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • vincent corbo il 19/11/2013 06:53
    Vorrei scrivere così ma non ci riuscirò mai. La tua poesia ha radici ben più profonde.
  • agave il 18/11/2013 22:08
    piaciuta tanto questa tua poesia, palesa in bei versi le numerose vie dell'eccitazione piena non solo erotica che giunge dalla fonte di una forte attrazione
  • Caterina Russotti il 18/11/2013 21:09
    Pensieri profondi sulle fiammelle del male espressi in metafore interessanti... Bella Simone.
  • roberto caterina il 18/11/2013 07:26
    Fiammiferi piccoli ma pericolosi che sono spinti o spenti dal veleno. Interessanti riflessioni...

2 commenti:

  • Alessandro il 18/11/2013 15:06
    Un grande incendio può partire dalle fiammelle insignificanti. Bella
  • Anonimo il 18/11/2013 07:49
    Lo sappiamo tutti: ci vuol poco a generare incendi, eppure quanta poca attenzione poniamo nell'evitarli! Prezioso pensiero poeticamente reso.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0