username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Come luna e farfalla di fuoco

Luna rossa dinanzi agli occhi,
infiamma un cielo indaco,
risuona nel silenzio il tuo passo,
o sogno che indossi le sue sembianze,
or m'avviluppa il suo abbraccio,
e quel mio discreto stare al margine
adesso è nucleo della Sua essenza!
Aperta, avevo lasciato la porta,
e Lei prepotentemente è entrata,
scuotendomi il sonno...
cullandomi nel sogno.

 

0
2 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 22/11/2013 19:16
    Quando la porta viene lasciata aperta, il desiderio s'insinua, anche nel sogno, come pure nella realtà!
  • Anonimo il 22/11/2013 07:49
    La prepotenza dei desideri reali varca la soglia del sogno e vi si confonde. Crea la realizzazione degli stessi, solo che il sogno si dissolverà e non resteranno che tracce persecutrici. Lo stile si adatta al tema della "Donna Angelo", anche se essa è più carnale.
  • Caterina Russotti il 18/11/2013 21:55
    Sogno o realtà? rivivere nella luna rossa e nella farfalla di fuoco... un sogno d'amore passionale. Bella

2 commenti:

  • tabellina il 07/06/2014 14:17
    Bello questo amore che si rispecchia nella natura fiammeggiante!
  • Alessandro il 18/11/2013 15:31
    La linea che separa il sogno dalla realtà si fa vacua. Piaciutissima

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0