accedi   |   crea nuovo account

Raccontami

Raccontami dei baci della tua bocca
che ai tuoi sorrisi rubo.
Raccontami delle tue mani
che mi spogliano le paure,
dove un angelo fanciullo
rincorre nuvole di panna.
Sui declivi del cuore
mi scorri veloce come emozione
che brucia la voce e disseta l'estasi.
E mi sei profumo di zagara
nei giardini della mente
che scavalca i muri
d'un inarrestabile mio amarti.
Danzano le stelle,
e il mare richiama le perle
nelle proprie conchiglie.
S'inginocchiano gli astri
al cospetto di questo amore
che plagia gli dei,
e il vento impetuoso canta la sera
mentre schiude il fiore,
e nella fresca rugiada
il vivere mi disseti.

 

1
3 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • clem ros il 18/11/2013 23:24
    concordo con gli amici che hanno scritto prima di me, lirica molto intensa tale da rievocare sentimenti che non a tutti è dato provare.
  • Caterina Russotti il 18/11/2013 23:13
    Lirica che esprime un'amore intenso e sincero. Davvero bella complimenti

3 commenti:

  • Alessandro il 19/11/2013 22:59
    Romanticismo primaverile, un evergreen che non appassisce neanche d'inverno.
  • loretta margherita citarei il 19/11/2013 05:02
    amore intenso e passionale, piaciuta
  • francesco romano il 18/11/2013 22:26
    versi che esprimono un amore immenso con maestria e dolcezza. Complimenti

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0