username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Le tre scarpe

Una scarpa di raso rosso
ben modellata nel suo tacco
sta ad indicare
qui è la mia camera da letto
quello che voi
desiderate
se le cose più care
durano solo un momento
qui è quel che rimane di Semele dopo
aver chiesto e visto
quanto non avrebbe dovuto

ma il vino è buono e non dà per nulla
alla testa
e anche se ci dissolviamo
restano le soavissime parole
e i vaghi errori

e una scarpa bianca
prima della cucina
dice che il digiuno amoroso
ha i suoi pieni e inaspettati
spazi
in mille erbe felici e in sguardi
che mi fanno sentire sempre
la più amata

l'ultima scarpa nera sulla terrazza
ha l'eleganza
delle cantate che nascondono
la notte e richiamano le premesse
di una maldestra filosofia
da vivere in chiara gloria.

 

0
4 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 19/11/2013 13:37
    Tre colori per tre note giornaliere... Tinte appropriate...
    SEMPRE ATTENTO OSSERVATORE DEI PARTICOLARI...

4 commenti:

  • Alessandro il 19/11/2013 22:38
    Cromatismo ed emozioni si armonizzano senza sforzo. Complimenti
  • Anonimo il 19/11/2013 19:15
    Tinte di pensieri simboleggiati attraverso LE TRE SCARPE che raccontano gioie e cambiamenti emozionali, durante il percorso della giornata. Lirica molto particolare; piaciuta!
  • Maddy il 19/11/2013 17:32
    felici sposi, bella la trama
  • loretta margherita citarei il 19/11/2013 12:46
    molto originale l'idea delle tre scarpe... mi rammenta una poesia di prevert

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0