accedi   |   crea nuovo account

Livido autunno

Livido autunno
luce smorta
tra smorti viali
foglie
senza più vita

Livido autunno
su fogli gialli
spenti pensieri
ti penso
ma è troppo poca
la luce

Un vento caldo
piega alberi e antenne
per quanto ancora
siamo solo puntini
su una retta infinita

 

2
3 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Caterina Russotti il 20/11/2013 22:56
    Profonda poesia che nella metafora dell'autunno, analizza una vita spenta... Ma che nella sua chiusa lascia uno spiraglio di speranza... Poiché vi è una retta infinita... Un margine di miglioramento. Bella
  • Alessandro il 20/11/2013 22:05
    Lo spaesamento umano si riflette nel deperimento della natura. O forse è il contrario. Bellissima
  • Raffaele Arena il 20/11/2013 20:27
    Non sò se il termine giusto per definire questa bellissima poesia è minimalista. È essenziale leggera e profonda nel suo sentire, costruita con grazia dall'autore, che lascia dopo la sua lettura, un senso di smarrimento e allo stesso tempo di ottimismo, che, nonostante tutto:
    "per quanto ancora
    siamo solo puntini
    su una retta infinita"

3 commenti:

  • ciro giordano il 22/11/2013 21:01
    grazie Alessandro per le tue parole, grazie Caterina, sempre gentile, e grazie a te Loretta, per il tuo apprezzamento
  • loretta margherita citarei il 21/11/2013 04:36
    molto apprezzata nella sua malinconia
  • ciro giordano il 20/11/2013 22:07
    onorato dal bellissimo commento... grazie Raffaele

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0