PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Spirito appena nato

Ed ancora narrami di cieli tersi
E poi rivelami le cose belle e candide

E tu riportami le stelle luminose
E di nuovo enunciami fra spazi
che ho dimenticato altrove

E poi ancora tu raccontami
Di ogni cosa che mi può colmare

Parlami dello scorrere delle giornate
Descrivimi di quante lacrime di cielo
Hai visto scendere sul terreno

Riportami negli spazi a me contestati

Ridammi la pelle di velluto
Che hai sgualcito e lacerato

Rifondimi la quiete di quelle frasi
Che seppi pronunciare

E permettimi d'udire
L'eccheggio
di questo spirito
Appena nato
 

 

1
1 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 22/11/2013 07:32
    Cantami oh Aurora la beltà del terreno creato e permettimi di udire l'eccheggio di melodioso corso... appena intrapreso.
    STUPENDA NE LO SUO LODEVOLE FASCINO...

1 commenti:

  • Giulia Aurora il 22/11/2013 22:45
    Sempre tanto carucccio con me Rocco ringrazio

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0