PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Un udire vicino eppur lontano

Si, odo
la tua voce
vicina,
eppure
non te avvicini,
mentre la luna
ne lo alto cielo
se affaccia
luminosa
come non mai,
tu te la squagli
portando via
li sogni miei
più cari.

 

1
1 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • roberto caterina il 23/11/2013 04:24
    Una riflessione su quanto è vicino oppure lontano che richiama i sogni fuggiti.
  • Rocco Michele LETTINI il 22/11/2013 19:34
    Stupenda nel suo riflessivo costrutto... IL MIO ELOGIO DON...
  • Caterina Russotti il 22/11/2013 18:05
    Sentire di amare qualcuno e poi rendersi conto di non se emerse corrisposti... Bella

1 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0