PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Il cornicione

Era ad ornamento d'un giardino,
mutato a pergolato e circondato
da un vecchio porticato
di quel che fu un convento
che, senza vocazioni,
era diventato abitazioni.
Delle finestre sotto il davanzale
fino alla torre della chiesa
correva sopra il colonnato
un prominente cornicione a muro.
Ne era affascinato un ragazzone
che alla luna svelava il suo segreto.
Viso alla parete, spalle verso il vuoto,
a torso nudo e scalzo sullo sbalzo,
si dirigeva dritto al campanile
e quindi per le scale giù in chiesa.
L'assenza di rumori e il buio pesto
spaventato avrebbero chiunque
ma lui si sentiva in compagnia
teneramente con Gesù e Maria.
Il lumicino vicino al Sacramento
genuflesso lo scorgeva a stento.
A mani giunte e con gli occhi in alto
si colpiva il petto e bisbigliava
che Iddio soltanto comprendeva,
si compiaceva e gli sorrideva.
L'oscurità lo vide molto spesso
alzato sulle punte levitare
salire in alto e quindi declinare
con in volto un magico riflesso.
Niun lo vide mai sul cornicione
ma chi lo conosceva lo diceva santo
e santo diventò quel ragazzone.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

4 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 06/12/2013 11:37
    Rima impeccabile in una cornice adorabile e schietta. Bravissimo!
  • Caterina Russotti il 24/11/2013 13:53
    Fantastica e meravigliosa poesia suggestiva nei suoi versi che sembra un viaggio nel tempo dove un giovane però si trova a suo agio...
  • Rocco Michele LETTINI il 23/11/2013 18:43
    l'0RIGINALITà NON TI MANCA UGO... UNA PIACEVOLE E BEN FORGIATA SEQUELA...
  • LIAN99 il 23/11/2013 17:42
    Suggestiva ed intensa composizione; originale il tema trattato. Bella la descrizione del contesto ed il clima mistico ed emozionale ricreato. Grande maestria nel costrutto poetico. Apprezzata.

10 commenti:

  • salvo ragonesi il 03/12/2013 19:43
    Fantasia o realtà niuno può saperlo ma resta sempre una bellissima composizione di rilievo, grande maestro. un saluto. salvo
  • Anonimo il 03/12/2013 17:14
    mirabile lirica versi intens e belli propri del valente autore ormai maestro in quest'arte...
    un abbraccio con stima
  • Dolce Sorriso il 26/11/2013 20:10
    come sempre... ottima poesia.
    Grande Ugo.
  • Chira il 26/11/2013 17:43
    Splendidamente rasserenante ma... vorrei proprio sapere il nome di quel "ragazzone"... leggenda o santità?! Grazie.
    Chiara
  • Anonimo il 24/11/2013 17:16
    Ottima composizione, originale e significativa.
    Che dire Ugo se non farle i miei complimenti?
  • anna rita pincopallo il 24/11/2013 08:47
    complimenti originale e suggestiva decisamente bella
  • Alessandro il 24/11/2013 01:05
    Una figura pura, fuori dal tempo e dalle nostre certezze. Bella
  • Roberto Pellegrini il 23/11/2013 20:12
    avrei voluto che non finisse (sinceramente) mi sono piaciute le varie sfumature di colore che hai usato nelle tue frasi. Continuala...
  • Anonimo il 23/11/2013 19:37
    Una bellissima composizione piena di misticismo e di sentimento
  • loretta margherita citarei il 23/11/2013 18:37
    molto suggestiva, intensa poesia sempre al top sei

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0