PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Calzo nuda

Non importa
se la fragilità della vita
ha lasciato orme su poemi mai colti.
Se le parole scritte su inchiostro
seminate tra fiori secchi
non sono state mai ascoltate,
lasciate nelle penombre
in angoli sporchi
di polvere e muffa.

Niente mi porterò
e niente lascerò ,
né un segno, né una voce che parli,
né una musica che ricordi
andrò via sola, fragile ed insicura.
Nuda nel triste vento d'autunno
come quando a questo mondo sono venuta.

 

1
4 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 25/11/2013 19:04
    Dalla vita un lamento doverosamente lasciato... Sinceri i versi di chiusa...
  • Anonimo il 25/11/2013 14:49
    I n effetti, quando veniamo portiamo una gioia, almeno in alcuni. Quando partiamo, ad ogni risveglio di emozione che avremo dato, sarà primavera per gli altri.

4 commenti:

  • Anonimo il 27/11/2013 07:03
    Bella questa poesia, di notevole impatto emotivo. per unire meglio i pensieri toglierei il punto dopo colti altrimenti i versi successivi che cominciano con Se resterebbero sospesi... comunque mi è piaciuta, belle anche le immagini e l'idea di fondo, il contenuto di questa lirica. ciaociao
  • loretta margherita citarei il 26/11/2013 06:11
    bei versi complimenti
  • Alessandro il 26/11/2013 00:13
    Una nudità dell'anima, che si realizza nell'onestà. Il mondo ce ne fa pagare il prezzo. Bella
  • salvo ragonesi il 25/11/2013 15:39
    bella questa poesia che lascia intravedere una grande nota di malincoia. Niente lascio e niente porterò via. piaciuta. ciao salvo

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0