accedi   |   crea nuovo account

Nutrice mia

D'intimare a far cessare
tempesta non mi quieto,
nutrice mia.

Non pazzia,
l'insania non m'ha assalito,
ma evitato.

Placo la buriana,
nutrice d'amor mio.

Reincarnazione perfetta
d'ardore sentimento.

Occhiello di fiamma,
finestra d'esaltazione,
vivissimo affetto.

Genuina mitezza
è coperta tua,
nutrice mia.

Sei l'amabile concentramento,
d'inimitabile modulazione,
cantabile bellezza,
nutrice mia.

Sei l'esatto accento,
e la sublime risposta,
alle laide domande d'amore
che l'anima m'ha sempre riposto.

 

1
3 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 27/11/2013 19:25
    Un tripudio di sensazioni intense travolge interamente l'autore, facendolo navigare in una tempesta di emozioni appassionate e sentimenti corposi, tali da illuminare l'anima del riflesso della NUTRICE SUA. Magnifica pubblicazione!

3 commenti:

  • loretta margherita citarei il 27/11/2013 07:51
    concordo con il commento di alessandro, piaciuta
  • Alessandro il 26/11/2013 23:50
    Linguaggio ed emozioni veramente d'altri tempi, echi stilnovisti.
  • Caterina Russotti il 26/11/2013 23:07
    Scrivi poesie d'amore che sgorgano dal cuore. Bella

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0