username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

La mia doccia

Oggi, con acqua
e profumo di sapone,
ristoro il mio stanco corpo.
Ma il mio spirito soffre
offuscato
da caligine di pensieri.
E ancora riparto
alla ricerca della fonte
di preghiera.
E cammino, cammino,
finalmente arrivo.
Mi fermo.
Frescura m'inebria,
una conchiglia mi accoglie
e sorride.
Sicura l'afferro
e con essa scendo
in profondità di buio.
Ma ecco ritorno,
risalgo
e sono già colma
di acqua di luce.
Ritrovo candore di vita
che vince la caligine
di pensieri.
Esulta l'anima mia
in Te, mio Dio.

 

1
1 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 27/11/2013 07:38
    Una doccia purificatrice per ritrovarsi nel Divino Amore... SAPIENTI VERSI...
  • Caterina Russotti il 26/11/2013 23:25
    Un incontro "divino", ristoratore che dona candore e quiete nell'anima. Versi magnifici
    Complimenti

1 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0