accedi   |   crea nuovo account

Lasciare impronte

Piove,
dritto, lucido, viscido il nero asfalto
dell'autostrada si srotola davanti alle
auto che corrono, corrono spruzzando
colonne d'acqua intorno.
Impronte e ghirigori lasciati da mille
gomme, una sull'altra, sull'altra...
Spariranno al calore del sole.
Impronte che hanno lasciato nel mio
cuore amici lontani mai dimenticati.
Impronte di persone conosciute per
caso, per un solo istante che hanno
cambiato il mio sentire, il mio
pensare.
Impronte incancellabili, indelebili,
vorrei aver lasciato anch'io,
nell'animo di qualcuno.
Solo così la mia vita avrà avuto
un senso, non sarà stata inutile.

 

3
7 commenti     4 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

4 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 04/12/2013 21:54
    Una poesia niente male. Ricorrendo a metafore "tecnologiche" l'autore identifica i segni sull'asfalto con quelli lasciati nel cuore da un'amicizia speciale o particolare.
  • Giulia Aurora il 01/12/2013 14:43
    Densi di sentimento questi versi che attendono la speranza di rimanere impressi del cuore
  • Caterina Russotti il 29/11/2013 23:35
    Bellissimi versi, profondi e ricchi di sentimenti. Io credo, che come a te, le persone che ai incontrato han lasciato impronte indelebili, anche tu sicuramente ne hai lasciate a loro... Solo che la tua sensibilità ti fa pensare a quei momenti... Sai io ho sempre pensato che ogni persona che incontriamo, lascia una traccia indelebile del suo passaggio, nel bene o nel male, nella nostra mente... nel nostro cuore.
  • Anonimo il 29/11/2013 17:13
    Un desiderio molto umano, quello dell'autrice. Tuttavia, le nostre impronte, come nella bella similitudine riportata, non lasciano visibile traccia, almeno per noi stessi. Saranno gli altri a notarla. Del resto, non sempre le tracce evidenti sono quelle che lasciano il segno!

7 commenti:

  • Anonimo il 04/12/2013 21:54
    E come vedi sono finalmente riuscito ad entrare. Non riesco a capire cosa possa essere successo.
  • Alessandro il 30/11/2013 14:26
    Impronte lasciate nell'aria umida da incontri casuali, da persone che si sfiorano.
  • Anonimo il 30/11/2013 05:40
    Versi molto belli in questa poesia introspettiva. Tutte le persone che hanno rappresentato qualcosa nella nostra vita lasciano impronte sulla nostra anima, sia positive che negative, come noi le lasciamo negli altri, solo così la vita ha un senso
  • Anonimo il 29/11/2013 18:46
    Bella poesia, di notevole intensità esistenziale... buono anche il paragone con le colonne d'acqua spruzzata... e poi c'è la pioggia, il mio elemento naturale preferito... non ricordo se l'ho pubblicata qui Ci sono giorni... così nasce una poesia. Lì c'è la pioggia che la fa da padrona...
    le lasci le impronte, le lasci... stanne certa. ciaociao
  • Fabio Magris il 29/11/2013 18:41
    Molto giusto il parallelo con le tracce sull'asfalto e quelle della vita. Viviamo il presente, ma le tracce delle nostre vite non svaniranno. Stranamente anche talune deboli rimarranno impresse nella nostra memoria. Son la che ci aspettano. Si sente una forte nostalgia per gli amici lontani. Sono sicuro che, come tu ricordi loro, loro ricorderanno te: sei indelebile.
  • Anonimo il 29/11/2013 17:33
    Gli animi sensibili riescono spontaneamente a risalire dalle immagini puramente materiali ai significati profondi e spirituali che esse possono suggerire.
  • Anonimo il 29/11/2013 17:27
    Mi associo con Salvatore.
    Bella poesia, condivisa.
    "Solo così la mia vita avrà avuto
    un senso, non sarà stata inutile."


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0