accedi   |   crea nuovo account

AURORA

Colori inverosimili
disegnansi nel cielo,
avanza Aurora fulgida
nel suo iridato velo.

Solo un pittor divino
aver può tal destrezza
da pingere una tela
di sì eccelsa bellezza.

E nel baglior ridestasi
la vita dolcemente,
fugate son le tenebre
è l'alba e già si sente:

serrande che si aprono,
un gallo canta forte,
dei passi sopra i ciottoli,
un cigolio di porte,
,
Inizia un altro giorno
con il tocco più bello
di una Natura magica
artista del pennello.

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Anonimo il 09/09/2007 10:03
    Ho gradito molto la tua visita al mio racconto e mi fa piacere ricambiare. Noto che sei un perfetto "pittore" della poesia e mi complimento perchè è dote di pochi... bravo!
  • laura cuppone il 07/09/2007 21:27
    carina... ciao L
  • sara rota il 07/09/2007 16:13
    Bella visione... sembra un quadro d'autore, dove il protagonista è il pennello stesso.
  • Giuseppina Liguori il 07/09/2007 15:27
    Questa poesia è stupenda, mi sembra di osservare un bel dipinto

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0