username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Goccioline

... ihh... Ihhhh...
Sento le narici dilatarsi,
e un pressante friccichìo
che sale,
sale,
si gonfia
come retorica figura,
si tende,
si stira,
è ora sottile,
più sottile,
diafano,
trasparente,
ialino,
un'ampolla di vetro,
anzi di cristallo,
goccioline iridescenti
che si rincorrono...
finché ogni freno
ogni bullone
allenta la sua morsa,
e irrompono
sulle ali di un
invincibile brivido,
umettando i soggetti
che non avrebbero dovuto
trovarsi là..
ma che comunque
vi si trovavano,
e per questo solo accidente
raccolsero su di sé
il prodotto della
disintegrazione
che lasciò il mio naso
irritato e febbricitante,
come appena lavorato dal fabbro...

 

1
3 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Giulia Aurora il 18/01/2014 01:27
    Originale ermetica incosuetua ma di bella stesura
  • Anonimo il 03/01/2014 11:41
    Molto apprezzata.. complimenti.

3 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0