PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Così

Certi giorni nascono così...
Tra le braccia del sole
Certi giorni tornano quando meno te l'aspetti
Ti colgono sempre impreparata
Un abbraccio un ombra un silenzio
I ricordi tornano da vicino e da lontano
Ma tutti dallo stesso posto in cui pensavi di non incontrarli più
Su scarpe di fango e di corse
Su strade asfaltate e di sassi
Su prati su vette remote
Che importa? Quando ti trovano
I miei ricordi raccolgono nuvole e cielo
Ma poi si fermano davanti a una porta di ghiaccio
Sono fiori che abbassano il capo

 

3
5 commenti     6 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

6 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Antonio Garganese il 08/12/2013 09:18
    Tutti i giorni ci sono pensieri. Partono da un ricordo sfumato come nuvola, descrivono il calore del sole e la brutta sensazione gelida del ghiaccio, questi sono e così si prendono per come arrivano. Come i versi di poesia. Bentornata.
  • francesco contardi il 07/12/2013 13:56
    i ricordi raccolgono tutto, la vita è un banale "cosi" di tutti i giorni! apprezzata laura
  • Darkbovary il 07/12/2013 13:56
    Ricordi che non ti aspettavi ritrovare, ricordi che desideravi riabbracciare, tutti vengono a bussare alla porta del cuore.
    La vita con i suoi trascorsi ti rende più forte e vigile, ma di continuo ti trascina nel suo vortice e tu non puoi opporre difesa alcuna...
  • Auro Lezzi il 07/12/2013 09:56
    Anche se non era firmata, leggendola avrei detto la mia Lauretta è tornata... L'ultima volta era poco dopo Pasqua.. Mò è quasai Natale... Non ti permettere di scappare un'altra volta, che la corona di fiori swarà d'uopo.
  • roberto caterina il 07/12/2013 09:50
    Certi giorni vengono così come certe notti di Ligabue... sono fiori che abbassano il capo... bella immagine..
  • Rocco Michele LETTINI il 07/12/2013 09:01
    Toh... chi rileggo!
    UNA SEQUELA CHE PERCORRE I SENTIERI IMPERVI DELLA VITA IN UN ACUTO DILIGENTEMENTE LASCIATO...
    UNA CHIUSA ALTAMENTE RIFLESSIVA NE LA SUA CONCRETEZZA...
    LA MIA LODE LAURA...

5 commenti:

  • augusto villa il 08/01/2014 23:09
  • Alessandro il 08/12/2013 00:28
    Ricordi che tornano inattesi, sia gradevoli che spiacevoli.
  • Darkbovary il 07/12/2013 13:57
    Molto evocativa, complimenti!
  • Fabio Mancini il 07/12/2013 10:21
    Bella la tua contrapposizione tra i ricordi custoditi nel cuore e la realtà dura e imparziale con la quale dobbiamo fare i conti. Fabio.
  • Eugenia Toschi il 07/12/2013 10:00
    Malinconia, che appartiene ai sentimenti, tristi o piacevoli... la chiusa è molto bella.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0