accedi   |   crea nuovo account

Verità oltre la luna

Siamo tutti invischiati, come colla
che si scoglie nella cera, in un infinito
circolo di eternità. Siamo destinati
a perderci, ritrovarci, perderci ancora.

Come fossimo frammenti di un mosaico
incompiuto, non possiamo far altro che
cercare. Cercare, cercare ancora una volta.
Quell'unica parte in grado di completarci.

Non ci sono domande a cui possiamo trovare
sincera risposta, solo altri dubbi. Dubbi che ci
portano via dal mondo, sin a giungere in una
realtà che non ci appartiene ancora.

Come pellegrini nella notte, siamo monaci
decaduti in disgrazia. La nostra verità non è
nient'altro che una menzogna. In un mare di nubi
che si stagliano all'orizzonte, saremo in grado
di vedere la luna?

Ho sempre sperato che quegli occhi nella notte,
come gemme di stella non fossero più lontani.
Ma non sono che un lontano ricordo di un
passato che non mi appartiene e non riconosco.

Ci sono cose che vorrei ritrovare, altre che ho perduto
e vorrei non tornassero mai col vento. Col vento di
questo giorno che finisce arriverà solo la brezza,
di quel mare nero che contemplavo un tempo.

Siamo solo corvi nella notte che si ammassano,
in cerca di un brandello di verità con cui cibarsi.
Insaziabili non facciamo che passare da una rovina
all'altra in cerca di sicurezza.

Come pellegrini nella notte, siamo monaci
caduti in disgrazia. Non possiamo far altro
che salutare il sole che tramonta, lasciandoci
come bambini nell'ombra. Consapevoli che
non saremo in grado di vedere la luna.

 

2
1 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 08/03/2015 06:43
    Poesia complessa e molto bella. Mi piace quel suo modo di intendere verità umana e menzogna... la chiusa è molto significativa e per la verità tutta la poesia è pregna di senso dello stupore della vita.
    Dubito che chi non articola un minimo di recensione abbia letto, o capito... io ci sono stato su un bel po' e la rileggerò. Un saluto.
  • Alessandro il 08/12/2013 00:33
    Nasciamo incompleti, in cerca di un frammento, circondati dalla menzogna. Ecco che si può scegliere se andare avanti come prima o imbarcarsi in un cammino verso la riscoperta di sé.

1 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0