accedi   |   crea nuovo account

Coni tuoi colori

È sempre il solito dicembre
di gialle foglie
di tramonti rossicci
riposo
sottili nervature

tu non ci sei

Partisti, giovane ancora
qui tutto parla
di te mi parla
con la tua voce

quasi un sussurro

Mi resti dentro
immortale
come un motore immobile
dipingo ormai

con i tuoi colori

 

2
2 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Caterina Russotti il 08/12/2013 11:35
    Malinconia in questi bei versi, dove tutto rimane immobile, e solo i ricordi possono colorare la vita...
  • Anonimo il 08/12/2013 11:24
    Dolce la lontananza nel ricordo che non si affievolisce. lei però leggerebbe in una collocazione diversa alcuni versi. A mio modestissimo avviso.
    Piaciuta.

2 commenti:

  • Greca Cadeddu il 11/12/2013 07:35
    Peccato per il titolo, è l'unica nota stonata in questi versi e che non dipende da te, da quanto ho capito. Complimenti
  • ciro giordano il 08/12/2013 11:28
    chiedo scusa per il titolo, si è incantata la spaziatura... intanto grazie Casasopra, è da rivedere, probabilmente...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0