accedi   |   crea nuovo account

Fuga verso l'ignoto

È giunta l'ora di desistere
dai propositi
dai sospiri
dalle speranze
Il dado è tratto
e fuggo ora,
dal momento che non mi appartiene
che mi stringe e mi soffoca
che mi opprime
È tardi per tirarsi indietro
e troppo presto perché tutto finisca
Rimane la voglia di farsi ancora male
percorrere l'unica strada senza uscita
Superare i confini e tornare indietro
Distruggersi
Sgretolare le continue incertezze e le poche certezze
e continuare a sperare nell'impossibile
Tornare ancora indietro...
Percorrere un breve tratto verso la dolce perversione dei sensi
e aiutare l'anima a rinascere attraverso l'oscurità,
attraverso il dolore
attraverso la consapevolezza dell'illusione
Poi tornare verso la realtà che non ha risposte
che non ha senso
che non ha possibilità di scelta
Vestita di ombra
fraseggiando con la vita

 

0
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0