PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

L'inverno padano

Sembra tutto fermo,
livido, quasi battuto.
È il freddo del nord
che lascia i quadri appesi.
Come un istantanea
resta sospesa
nell'aria gelida
in uno stralcio di vita.
È tutto più bianco
questo mondo fermo,
ma solo a vedersi
dentro è solo grigio.
Grigio come i capelli
che mia nonna non tingeva,
grigio come la nebbia
di cui Parma si colora.
È l'inverno padano
che solo noi capiamo
perchè parenti suoi,
nati da stesso grembo.

 

0
2 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Caterina Russotti il 11/12/2013 12:50
    Finalmente ce l'hai fatta a pubblicarla! Devo dire che è proprio bella nel descrivere l'inverno padano col suo freddo... come in una fotografia che blocca le sue immagini in chi li rivive ormai da anni...
  • Rocco Michele LETTINI il 11/12/2013 11:59
    Ognuno decanta il suo habitat... (solo noi capiamo perché parenti suoi)... Un verseggio mirabile nel suo forgiato... IL MIO ELOGIO ERNESTO...

2 commenti:

  • loretta margherita citarei il 11/12/2013 19:57
    ben lo conosco il freddo padano quando vengo in romagna, piaciutissima
  • Grazia Denaro il 11/12/2013 11:10
    Anche l'inverno può avere il suo fascino...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0