PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Quando capita a te

Quando capita a te
le parole dette tante volte
a chi della sofferenza era prigioniero
dovrai trovarle per te
e capirai che non c'è parola
che possa alleviare il tuo male.
Quando capita a te
non cercare le parole di altri.
Ama il tuo male senza parole
come un amante.
Consumalo e fatti consumare
riempiendoti di lui.
Saziati
fino ad esserne pieno.

 

0
6 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 16/04/2015 18:46
    Io non capisco una cosa, perché deve capitare anche a me? Sapete invece i miei problemi? Inaccetabole ed egoistica al massimo!
  • Caterina Russotti il 12/12/2013 15:10
    Solo chi ha provato la sofferenza, conosce le parole per descriverla, ma quasi sempre...
    Quando incontra un altro che come lui ha sofferto, generalmente non parla... allunga la sua mano... Bisogna sapersi ascoltare, nel bene e nel male... Bravo...
  • roberto caterina il 12/12/2013 05:55
    quando capita a te non cercare le parole di altri, vero e bello

6 commenti:

  • Anonimo il 14/01/2014 23:55
    Remare controcorrente non va; tanto vale accettare ogni cosa.
  • Alessandro il 12/12/2013 22:18
    Quando capita a noi la prospettiva cambia sempre. La sofferenza va conosciuta.
  • Anonimo il 12/12/2013 15:54
    Quando capita a te, sei solo con il tuo dolore. Ma la vicinanza di qualcuno che ci è vicino, anche solo in silenzio è confortante.
  • Anonimo il 12/12/2013 08:22
    Correggo: <per quanto>...
  • Anonimo il 12/12/2013 08:20
    Io credo che ognuno debba trovare, in tutto, il <suo> modo proprio di vivere la vita... Ma, almeno per quanta mi riguarda, non è detto che qualche altra parola, non propriamente mia, non possa a volte riuscire ad aiutarmi. Occorrerebbe solo che ognuno, prima ancora di parlare, ascoltasse. Con Amore. Per capire ciò di cui l'altro può avere davvero bisogno. Ecco, magari di silenzio, e solo, se esista, qualche aiuto <concreto> che alleviare possa una evidente sofferenza.
  • loretta margherita citarei il 12/12/2013 05:08
    è vero, apprezzatissima

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0