PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Natale

Natale con i fiori
stanche luci messe lì
dall'anno prima
festa per tutti
festa per nessuno

Ricordiamo un uomo grande
che scelse d'amare
e fu abbattuto
noi farisei
uccideremmo un altro Cristo

Natale per tutti
frenesia di regali, e telefonini
le false luci dei centri commerciali
il mondo è sotto una coltre
coperto di cenere

 

2
3 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 14/12/2013 07:02
    Un Natale che ritorna... una vita che non cambia... ancor odio e poco amor scorre sul terreno percorso... QUESTO HO EVINTO DAL TUO RIFLESSIVO VERSEGGIO...
  • Anonimo il 13/12/2013 23:14
    Già il mondo sta sotto la coltre dell'indifferenza, dell'ipocrisia e del consumismo sfrenato. Anche il Natale non ne è esente e quella che dovrebbe essere una rinascita diventa invece una nuova crocifissione, molto più finta e sottile, attutita dalle luminarie e dal frastuono e dalla falsa bontà.
  • Caterina Russotti il 13/12/2013 22:46
    Il natale dai due volti, quello del consumismo e quello dell'amore... Nel primo, che non è da tutti si ucciderebbe di nuovo il Cristo, nell'altro che è di tanti rimane solo l'amore.
    Io lo vedo così... Bella la tua poesia che ho apprezzato per il suo profondo significato. Bravo

3 commenti:

  • Fabio Magris il 13/12/2013 22:40
    Condivido. Oltre a non essere una ricorrenza esatta è stata trasformata in una frenetica carnevalata priva di veri valori: lustrini che ogni anno tiriamo fuori dallo stesso cassetto.
  • silvia leuzzi il 13/12/2013 21:28
    A Natale festa del consumismo che ora ha ben pochi ismi da spendere. Natale come pallido ricordo di un valore che non ha limiti di tempo.
    Natale... ciao
  • salvo ragonesi il 13/12/2013 21:11
    Natale, ricorrenza per poveri e nababbi hai proprio ragione. giuste considerazioni. Mi piace. salvo

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0