username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Fuori

Non rimembravo odor d'erba bagnata,
né il vento carezzevole né il tuono
rattissimo che incide la nottata.

Estraneo m'era come a corpo estinto
della natura l'intricato suono;
or che rivivo ne ricado avvinto.

Giacevo; carte e polvere d'intorno.
Come novella dal finale aperto
temevo d'abbracciare il fresco giorno.

Prometto: cesserà il mio desolare
l'azzurra età; l'esilio il passo incerto
di membra decadenti può aspettare.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

8 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 18/12/2013 18:13
    Molto ben articolata nel concatenamento di introspettive riflessioni che, assieme all'inconfondibile stile del bravo autore, ne accentuano il significato profondo. Piaciuta ed apprezzata molto!
  • Anonimo il 18/12/2013 07:40
    Che piacere essere critici con se stessi e accorgersi che bisogna dare una svolta concreta alla propria vita! Solo tu puoi usare "rattissimo" e "desolare"con una licenza che ti compete.
  • Giulia Aurora il 15/12/2013 19:01
    ricominciare a vivere e rivedersi su altre vesti molta malinconia in questi versi
  • Don Pompeo Mongiello il 15/12/2013 14:54
    Terzine d'incanto che fan commuovere.
  • francesco contardi il 14/12/2013 19:16
    Alessandro devo dirti che scrivi veramente bene, le tue poesie sono sempre bellissime. Miei più sinceri complimenti. Per quelle che ho letto sino ad ora non c'è né una che non mi è piaciuta! bravissimo
  • Rocco Michele LETTINI il 14/12/2013 14:48
    Fuori... per un prossimo di luce e di sereno.
    ENCOMIABILE ALESSANDRO...
  • Caterina Russotti il 14/12/2013 13:49
    Nei versi, il desiderio, di ricominciare a vivere... Di abbandonare quelle paure che lo bloccavano. Bella
  • Giulia il 14/12/2013 11:56
    Specchio delle proprie viscere, e delle minime proprie contratture... prese e slegate dal potere della stessa introiettata coscienza... apprezzata

15 commenti:

  • lidia filippi il 15/12/2013 15:00
    Bellissima poesia di stile "dotto", esaltazione del coraggio di vivere e andare avanti malgrado le difficoltà. apprezzatissima per forma e contenuto. Complimenti
  • Anonimo il 14/12/2013 22:51
    Il desiderio di ricominciare una vita più serena espresso in una lirica impeccabile nella forma e profonda nel contenuto!!!
  • Eugenia Toschi il 14/12/2013 21:46
    Molto bella... intenso desiderio di ricominciare.
  • silvia leuzzi il 14/12/2013 19:04
    Ma che bel verseggiare Alessandro, molto classico e ben composto. Complimenti
  • Anonimo il 14/12/2013 17:32
    Una novella romantica
  • Fabio Magris il 14/12/2013 17:23
    Leggo le tue sempre con riverenza per come sono scritte e per il contenuto espresso in maniera irreprensibile
  • anna rita pincopallo il 14/12/2013 14:33
    che dire è bellissima sei proprio bravo
  • AlfaCentauri il 14/12/2013 13:49
    ... molto bella. la conservo nei miei doc personali!
  • AlfaCentauri il 14/12/2013 13:49
    ... fuori, in ogni dove; ascoltare le voci di dentro è bene ma la vita è intorno... Solo così si ha completezza...
  • Anonimo il 14/12/2013 13:26
    Perfino l'invecchiare del corpo può essere in parte regolato da noi... Quello dell'anima esclusivamente da noi dev'essere combattuto. Sempre!
  • Chira il 14/12/2013 13:12
    Bella bella bella! Alessandro, godi vivendo la tua giovinezza, non fare torto alla tua azzurra età. Auguri!
    Chiara
  • Emiliano Francesconi il 14/12/2013 12:55
    Fuori!!!!! E'il posto giusto per rinascere rinforzato di luce!!!!! Il posto giusto per tornare a vivere ed emozionarsi un po'!!!!
  • Anonimo il 14/12/2013 12:16
    bellissima... piena di speranza... in un lessico sempre bello bravo ale...
  • ciro giordano il 14/12/2013 11:24
    mi correggo "perfezione"...(un po' è anche la vista...)
  • ciro giordano il 14/12/2013 11:23
    poesia sulla rinascita... ben scritta ( solita perezione formale) ed anche intensa

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0