PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Crisi d'identità

Oggi che non so più chi sono, mi manco,
di me stessa ho bisogno,
di quella storia che avevo rinnegato
e più non m'appartiene.
Devo andare laggiù per ritrovarmi,
laggiù, nei luoghi della mia memoria
lì, dove un tempo io abbandonai i miei sogni e le canzoni.
Vecchie erano le mie scarpe,
troppo semplici i sogni, banali le canzoni.
Così, di tutto ignara un dì vidi le luci
di grandi luna park giù nella valle,
di corsa allora scesi la collina, m'assalì frenesia,
il mondo apparve magico, incantato
ed inseguii miraggi per la vita.
Guardardando indietro provo nostalgia
mentre i sogni sfumati dissolti, cercando il loro autore
in cielo son volati
e i ritornelli affiorano alla mente rinnovando emozioni.
Se mi ritroverò lo giuro, non mentirò a me stessa
e mi dirò chi sono, da dove son partita,
calzerò vecchie scarpe
riprenderò il mio viaggio risalendo la china,
vivendo finalmente la mia vita.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Caterina Russotti il 16/12/2013 10:54
    Arriva un momento della nostra vita, che ci porta a guardare indietro; a rivivere il nostro passato, per poi tirarne la somma e capire se vogliamo vivere nei ricordi o andare avanti e poiché la vita richiede di esser vissuta... Spetta a noi decidere come. Stupenda poesia.
  • Rocco Michele LETTINI il 15/12/2013 18:18
    Eh se si potesse ripartire dal vivere più soave...
    Di tutta la nostra vita... solo una mesta poesia che nessuno osa capire nel suo pur accorato forgiato... Solo una fievole forza potrà dar energia per ripartire senza vitamine altrui...

13 commenti:

  • lidia filippi il 03/01/2014 19:31
    Grazie della lettura e del bellissimo commento Don Pompeo Mongiello!
    Un saluto a te e auguri di Buon Anno Nuovo
  • Don Pompeo Mongiello il 03/01/2014 12:33
    Molto apprezzata e piaciuta questa tua straordinaria davvero!
  • Aedo il 31/12/2013 08:02
    A volte, insoddisfatti di quello che stiamo vivendo, c'immergiamo nei ricordi del passato. Bisogna comunque trovare forza da questa analisi introspettiva, per riprendere il cammino con più energia. Bella poesia! Auguri di Buon Anno!
  • Anonimo il 15/12/2013 23:04
    Con le malattie di oggi sono facili le crisi d'identità.
  • lidia filippi il 15/12/2013 20:20
    Ti ringrazio moltissimo Vera! È forte e incisiva la tua frase "La vita è ciò per cui si vive" Un abbraccio
  • Anonimo il 15/12/2013 20:15
    Non smettere mai, mai, mai di cercare la realizzazione vera di te stessa! La vita è ciò per cui si vive.
  • lidia filippi il 15/12/2013 19:07
    Grazie Rocco Michele! Sei sempre presente e gentile! Quant'è vero ciò che scrivi... E quella flebile forza non può che provenire da sè stessi.
    Un caro saluto
  • lidia filippi il 15/12/2013 16:46
    Grazie Chira, sei gentilissima! Buona serata
  • Chira il 15/12/2013 16:44
    Centrarsi, raccogliersi e si va avanti. Bella!
  • lidia filippi il 15/12/2013 15:47
    Grazie di cuore carissimo Bruno. Si, ora è prioritaria la ricerca di autenticità... Un saluto e un abbraccio
  • lidia filippi il 15/12/2013 15:46
    Grazie Alessandro, certo guai se mancasse la voglia di continuare... È questione di migliorarsi. Un caro saluto
  • Alessandro il 15/12/2013 15:39
    Molti rimpianti, ma anche tanta voglia di andare avanti, vedo.
  • Mario Bruno (Ciancia) il 15/12/2013 15:39
    Molto molto bella questa tua
    Nella quale vuoi ritrovare
    La persona che sei
    Spogliandoti delle vesti
    Dellenepersona che la vita
    Ha fatto di te.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0