accedi   |   crea nuovo account

Dipingo le giornate

S'arrampica al centro
il verbo mai detto
ed io frugo nella nebbia
dei ragionamenti

che parlano di miraggi
e corolle ad omaggiare
l'astro d'argento

C'è risonanza di parole
allungate all'astro
dei dardi dorati

Come lenzuola che ornano
perle madide d'indugio
nella volta lente


intanto che m'odo da sola
nei tarli d'un muto silenzio


S'intima il sorriso per te
che sei distante
e faccio ritorno al ricordo
del tuo profumo
alle tue mani passate
e nell'oceano delle aspettative
dipingo le giornate


Rimango fra schiuma di flutti
affidate al vento
e lo spirito brioso
d'umori e palpiti
intanto che tu
sbocci in me
in un battito d'ali
fulmineo di momenti

Odo bisbigli sul far della sera
quieto di sorrisi

con sguardi abbaglianti
assonnata ti colgo
tu che mi sei colato dentro
fra plissettatura di pensieri

 

0
2 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Caterina Russotti il 16/12/2013 11:11
    Una sequela di versi dolci che par di accogliere la vita a braccia aperte, tra ricordi e aspettative. Davvero bella

2 commenti:

  • Anonimo il 18/12/2013 19:46
    Ho letto tutte le tue ultime poesie( non ce la faccio a commentartele tutte)Questa è tra le tue più belle.
    Complimenti Giulia.
  • Rocco Michele LETTINI il 15/12/2013 20:12
    Una sequela che prende dal primo verso... tal è il suo fluire limpido del retto sentimento...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0