PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Compagni diletti

In solitudine a piè
per le vie
inseguo sagome celate
nei garbugli della mente

un fremito brusco mi coglie

L'intelletto turbato s'interroga
al centro del viaggio che mi rimana
memorie rimembri e solo nostalgie

frullano dentro, a farmi da spalla
ritorte al cervello si trastullano
pare si dileggino di me


I compagni diletti
vagano su vie differenti

improbabile incontrare gli occhi

Per buona sorte ho le memorie
hanno scelto di starmi vicino

 

1
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0