accedi   |   crea nuovo account

Oblio

Suoni alterati di dolce supremazia.
Silenzi assordanti di amare convinzioni.
Tutto questo riceverà in dono la fredda notte.

Svestita di un pudore inesistente
mascherata di angeliche fatture
abbraccerà l'ancella stremata dal gelo.


E come petali grondanti di anime scarlatte
offonderà nel baratro di un chiuso oblio.

 

2
4 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 23/12/2013 19:53
    Lasciamo a sé l'oblio e godiamoci il Natale. Auguri Stella!
  • frivolous b. il 18/12/2013 15:05
    una poesia dark ma nello stesso tempo molto raffinata... sublime!
  • Rocco Michele LETTINI il 18/12/2013 12:50
    Oblio cercato, come omicida, di una nera realtà che sconvolge il quotidiano vivere... Diligente sequela Stella...

4 commenti:

  • Gianni Spadavecchia il 22/12/2013 16:39
    Poesia molto triste ma, nel contempo, scritta egregiamente.
  • Anonimo il 21/12/2013 19:45
    Molto bella, particolare (come tutte le tue) e suggestiva la tua poesia...

    Buon Natale Stella, di cuore... che si avverino tutti i tuoi desideri!
  • Ugo Mastrogiovanni il 19/12/2013 11:34
    Un momento di astrazione condito di poesia.
  • Alessandro il 18/12/2013 23:42
    Suggestiva, in particolare nella chiusa. Avrei evitato l'uso di "silenzi assordanti", un ossimoro troppo abusato nei tempi recenti.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0