accedi   |   crea nuovo account

Pilastro d'amore

Con l'amor continui a offrimi,
nel mio senno il tuo destriero poggiasti,
ove irrisolutezza e fratture oramai
cavalcano via lontano.

Non t'avvedi del tuo aulico a me donarti,
inesausta anima d'incontaminata candidezza.

Mi chino,
mi pronunzio a te, ti supplico.
Imprimi le mie parole al tuo cuore.
Esaudiscimi!

Di velleità nei sei palazzo reale,
dell'eleganza la sfera,
sontuosa formosità,
irreale e tangibile pilastro d'amore.

Tarpa il tempo, cattura il mio volto.
Trascinalo a te.

Solo a te.
Ora ammaliata, quasi imbarazzata.

Sigilla i miei pensieri al petto tuo,
disegnami lì, dentro di te.
Non c'è mai assai istante
per ritrarre quanto io t'amo!

 

2
4 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 18/12/2013 18:19
    La forza dell'unione ed il desiderio di restare fusi nel cuore altrui, reggono il PILASTRO D'AMORE nel palazzo aulico dei veri sentimenti che sopravvivono al flusso della vita. Magnifica lirica!

4 commenti:

  • Ugo Mastrogiovanni il 19/12/2013 12:06
    Una convinta e accorata invocazione aulica che diventa poesia.
  • Alessandro il 18/12/2013 23:49
    Specie nella prima strofa si evince dal lessico una connotazione quasi fiabesca. Non a caso più avanti viene descritto un "aulico donarsi".
  • karen tognini il 18/12/2013 20:47
    Bravo Francesco.. ben scritta... ricca di sentimento...
  • Anonimo il 18/12/2013 16:59
    Molto bella la tua poesia, l'ho letta più volte.
    Belissima la chiusa.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0