accedi   |   crea nuovo account

Chi più ricco di me?

Che meraviglia il cielo quando è giorno,
con gli uccelli che volano festosi,
o di notte allorché di stelle è adorno,
donandoci spettacoli maestosi!
Grato lo sguardo innalzo e son felice
perché: "È tutto tuo!", il cuor mi dice.

 

1
6 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Alessandro il 18/12/2013 23:51
    Un cielo che si dona a tutti, senza discrimine. Apprezzato il rigore metrico.

6 commenti:

  • Mario Olimpieri il 01/07/2014 07:18
    Un vero grazie a Cristina per il suo intervento.
  • Cristina Frizzoni il 30/06/2014 22:09
    Bella, veramente bella. E'il caso di dire: una vera poesia!
  • Mario Olimpieri il 05/01/2014 07:59
    Grazie, amici, degli apprezzamenti espressi; in quanto alla musicalità, essa è pura conseguenza degli accenti ritmici rispettati negli endecasillabi.
  • Anonimo il 04/01/2014 20:04
    Ha ragione Alessandro: i tuoi versi sono anche colmi di musicalità. Come il tuo spirito.
  • Anonimo il 04/01/2014 20:02
    Che bello incontrare persone serene... Che sanno ricavare serenità dalla semplice contemplazione del bello e buono della vita! GRAZIE, Mario.
  • Anonimo il 18/12/2013 19:37
    richiama cose ottocentesche, ma con grazia, con bravura. piaciuta

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0