PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Il diavolo

I stongu ca,
zittu zittu,
bono bono,
e bottu me sentu
na botta,
ma votu
e vegu u riavulu,
ma tu
che vu a me?
Fazzu i!
L'anema toia!
L'anema mia?
Me pare nu pocu pristariellu,
ma po', ca ggiù fattu?
Rai fastidiiu a tutti quanti!
I, proprio io,
si sicuru?
Ma nun si Pumpeiu,
detto il don,
che li cosi
a lu paesu tutto
rumpennu va?
No!
I songu u vientu,
la speranza,
ca sulu
u lietu eventu
ne 'e famiglie
vo purtà
cu tanta buntà.
S'azzittette u riavulu,
a coda a retru
muttette
e se ne i.

 

0
0 commenti     4 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

4 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Nicola Lo Conte il 24/12/2013 12:14
    Carina, indice di grande creatività, con un buon finale...
  • Anonimo il 21/12/2013 19:43
    Sei colui che lieta noi con i suoi versi
  • Anonimo il 21/12/2013 19:39
    sempre bravo Don... nel tuo bello stile
  • Rocco Michele LETTINI il 21/12/2013 19:25
    Mirabile ne la sua scorrevolezza e ne lo suo eloquente costrutto...

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0