accedi   |   crea nuovo account

Un gabbiano

Apro gli occhi, li chiudo,
li riapro e...
Mi ritrovo sospeso nel vuoto:
il mio cuore batte forte. La paura è l'emozione piu bella.
Un brivido percorre la mia sottile schiena.
I miei occhi,
di un nero intenso,
si posano sul panorama che abbaglia il mio sguardo.
Dentro di me, c'è un vuoto di malinconia.
Il mondo che ho davanti ai miei occhi,
appare più piccolo di come lo ricordo,
quasi microscopico.
Un insieme di punti insignificanti.
Non riesco a comprendere cosa siano...
L'unica cosa certa che so, è...
Che devo essere me stesso,
sentirmi libero, e fiero di gridare al mondo quello che sono...
Ho spiccato il volo.
Sono un gabbiano!!!

 

1
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Alessandro il 26/12/2013 23:13
    Pensare con la propria testa è essere liberi, è come volare. Ottimo concetto, forse alcuni versi sono troppo sproporzionati in lunghezza.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0