username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

E ancor mi vuoi vedere

E ancor mi vuoi vedere:
ti garbano le sere
con gli occhi gonfi e pieni
di lacrime sconvolte,
le eterne giravolte
di una storia bizzarra?

Che chiedi, cosa ottieni
da un faro senza notte,
da una sorda chitarra
con quattro corde rotte,
solo una per sognare
e l'ultima a negare?

E ancora - poveretta! -
hai gioia nel secondo
in cui m'apri il tuo mondo,
senza dubbi o vergogna.
Al verme la carogna,
sul fior la cavalletta.

Rimani e non pretendi
un bacio, una carezza,
ma sempre ti sorprendi
nell'unica certezza:
che m'odio quando vivo,
che t'amo quando scrivo.

 

4
6 commenti     4 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

4 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • salvatore maurici il 26/01/2015 22:52
    L'amore che è il donare senza limiti o barriere, generosamente. nei versi di Alessandro viene fuori un rapporto di triste convivenza "Rimani e non pretendiun bacio, una carezza", freddezza e dolore vi si intravvedono, altri sentimenti, altro amore, tristezza dell'amore
  • Giulia Aurora il 28/12/2013 00:35
    Ermetica all'inizio splendida la chiusa una grande capacità di emozionare
  • Rocco Michele LETTINI il 27/12/2013 18:36
    Una poesia eloquente ne la sua messaggistica sequela... IL MIO ELOGIO
  • roberto caterina il 27/12/2013 13:29
    Mi piace Alessandro questa tua ben giocata nelle rime che nella strofa finale danno senso a tutto il messaggio- certezza, carezza, sorprendi, e ben diluita nelle sestine che stemperano l'asprezza dei toni e talvolta delle parole stesse.

6 commenti:

  • Alessio il 29/12/2013 11:51
    piaciuta complimenti
  • Anonimo il 27/12/2013 20:26
    veramente bravo ale versi bellissimi... chiusa stpenda
  • ciro giordano il 27/12/2013 17:35
    particolarmente bella la mirabile chiusa... un bel suggello
  • AlfaCentauri il 27/12/2013 12:48
    MI PIACE ma rovescerei qualche frase per dare più musicalità!
    (il tt al di là delle rime, che io nn guardo - ma che per te hanno un senso). CIAO!
  • Vincenzo Capitanucci il 27/12/2013 12:28
    Splendida Alessandro... e ancor mi vuoi vedere...
  • Anonimo il 27/12/2013 12:15
    Amore-odio... Quanto spesso si tengono per mano, mitigando così il significato che, nel nostro umano soffrire, spesso diamo loro.
    Intensamente espressiva, nella sua essenzialità.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0