accedi   |   crea nuovo account

Non mi vedi

La luce del sole
Porta via
Lo squallore
Della notte
Posseduta
Da te

Hai cavalcato
Senza tregua
Ogni mio
Rifiuto

Hai strattonato
La mia
Dignità
Strappando capelli
E gemiti
Di dolore

Ora sei lì

Disteso
Sul letto
Delle tue
Volgarità

Ora sei lì

Maschio insolente
Ti compiaci
Della tua
Meschina
Virilità

Ora sei lì

Maschio brutale
E non mi vedi
Seduta
Sul disgusto
Dei miei
Pensieri

 

0
1 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Caterina Russotti il 30/12/2013 03:06
    Un uomo poco degno di esser così chiamato. Bella

1 commenti:

  • Alessandro il 28/12/2013 17:29
    Quando il maschio si fa brutale despota. Un atteggiamento sicuramente da combattere.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0