accedi   |   crea nuovo account

Il nipotino

Un di di ciel sereno dell'anno qui presente
un nonna e due nipoti, vanno in chiesa per pregare
ed incontrare amici ed altra varia gente.
Il rito è un po' lunghetto ma il parroco è veloce,
i fedeli son fra i banchi, senza bisbiglio e voci,
lo seguono in silenzio, e si sentono devoti.
Giunti all'elemosina, un ragazzo con sacchetta
coglie l'obolo dai presenti, con la calma e senza fretta.
Ma quando il questuante giunge al cinquenne nipotino,
allunga la mano con borsetta per raccattar qualche quattrino.
Subito il bimbetto, fruga lesto nella tasca, per trovare con il ditino,
la moneta più piccina che lui tiene nel taccuino.
Ma la nonna che controlla, non le scappa il movimento
e chiede al giovincello il perché della ricerca e se colto da spavento,
e, lui alzando il bel visino e con gli occhi illuminati
dice con orgoglio di averli risparmiati.
Poi aggiunge pur sereno, che chi coglie è sempre lesto,
e di quel che gli han donato, mai nessuno ha dato il resto,
poiché la mia offerta mi avrebbe squattrinato
ho donato il soldino più piccino che ho trovato.
Poi la mancetta più carina, io dai nonni la ricevo,
ma solquando la maestra, sul quaderno scrive bravo.
Io voglio dire ancora che ho dato, a quel ragazzo, un piccolo soldino
e, così nessun dei due, passerà il Natale senza l'ombra di un quattrino.

 

0
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0