PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Nuovo anno e vecchie abitudini

Le tue mani non modellano argilla per costruire vasi.
Le tue mani distruggono palazzi e chiese.
Attimi di vita,
sogni di mongolfiere che volano in cielo senza tempo e perchè.
Un mare piatto che riporta alla mente un grande sole,
chiuso in un'ampolla di vetro.
Senza fine l'ascolto di desideri che sovrastano la triste realtà.
E tu, tu passi.

 

1
3 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 02/01/2014 08:11
    E tu, tu passi... e il percorso non muta. Mirabile contenuto.

3 commenti:

  • loretta margherita citarei il 02/01/2014 17:17
    intensa poesia molto piaciuta
  • Anonimo il 02/01/2014 17:07
    Sempre vecchio tutto rimarrà se noi non cercheremo di cambiare ciò che ci compete. Versi essenziali, immagini che scolpiscono le parole non dette... Bella.
  • Vincenzo Capitanucci il 02/01/2014 09:40
    e Tu... Tu passi... come tanti altri... senza dire niente...

    molto bella Emanuela...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0